L'autospurgo spiegato in semplici parole

Aggiornamento: 8 feb 2021


Per chi non è del settore, è sempre difficile il primo approccio con questo ambiente e con i termini volti a descriverlo. Oggi proviamo a spiegare che cos'è l'autospurgo e come funziona.




Autospurgo cosa significa?

Vuoi sapere che cos'è l'autospurgo e quando andrebbe richiesto?

Banalmente, l'autospurgo è un automezzo dotato di serbatoi a tenuta stagna, nei quali, grazie a delle pompe del vuoto, vengono prelevati tutti i liquami presenti nelle fosse, negli impianti fognari, fognature o qualsiasi altro contenitore. Immaginate l'autospurgo come un aspirapolvere più grande e più potente.


Quando chiamare l'autospurgo?

Va richiesto l'autospurgo quando sono presenti allagamenti, soprattutto dopo forti temporali che provocano l'intasatura dei tombini e l'acqua pluviale non defluisce.


Potreste aver bisogno di un intervento di autospurgo in caso di "spurgo" o svuotamento delle fosse settiche o pozzi neri che di solito si trovano a monte dello scarico dell'allaccio in fognatura. Grazie a questa tipologia di intervento, le acque nere vengono purificate e le depositano in vasche e con i mezzi dell'autospurgo vengono svuotate.


Un altro servizio fornito dall'autospurgo è quello della pulizia "canal jet", dove grazie a potenti getti di acqua, è possibile disincrostare o disintasare l'interno di tubazioni compromesse da incrostazioni, ruggine e sedimenti.


Sono servizi che richiedono necessariamente l'intervento di un esperto che, con gli strumenti appositi, risolva il vostro problema.


36 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti