Bonus Caldaia e Superbonus: tutto quello che devi sapere

Aggiornamento: 8 feb 2021

Cos'è il Superbonus e come funziona? Quali sono gli interventi che rientrano nella detrazione fiscale? Quali sono i documenti da conservare? Che cos'è il bonus caldaia?

In questo articolo vi spiegheremo tutte le informazioni che state cercando.

Che cos'è il Superbonus 110%?

Il Superbonus 110% consiste nella detrazione del 110% per i cittadini che rendono le proprie abitazioni più efficienti e sicure. L’incentivo consiste in una detrazione del 110% che si applica sulle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 da suddividere in cinque quote annuali e, per la parte di spesa sostenuta nell'anno 2022, in quattro quote annuali di pari importo.


Ora che abbiamo spiegato in semplici parole in cosa consiste il Superbonus 110%, vediamo per quali interventi può essere richiesta la detrazione fiscale.


Gli interventi previsti dal Superbonus 110%


Gli interventi che i cittadini possono effettuare sono divisi in due classi: interventi trinanti e trainati. Gli interventi trainanti danno accesso al Superbonus 110% anche se ne viene effettuato almeno uno. Questi sono:

  • sostituzione di impianti di climatizzazione

  • istallazione del cappotto termico

Mentre, rientrano nella categoria degli interventi trainati e danno accesso al Superbonus 110% solo se affiancati ad un intervento trainante.

  • impianti fotovoltaici

  • serramenti

  • caldaie

  • ricariche dei veicoli elettrici


L'obiettivo del Superbonus 110% è permettere a tutti i cittadini di attuare degli interventi di ristrutturazione per l'efficientamento energetico della propria abitazione a costo zero. Ma è necessario certificare il miglioramento di almeno due classi energetiche della propria casa (esempio dalla D alla B) e, se questo non fosse possibile, bisogna raggiungere il livello energetico massimo date le proprie condizioni.


Per ottenere il superbonus 110%è necessario:

  • Pagare tramite bonifico bancario o postale parlante in cui è importante che risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e la partita Iva del soggetto destinatario del bonifico.

  • Bisogna richiedere il visto di conformità dei dati che attestino la sussistenza dei presupposti per ottenere il Superbonus. Il visto di conformità viene consegnato ai cittadini dai soggetti incaricati della trasmissione telematica delle dichiarazioni (dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali e consulenti del lavoro) e dai responsabili dell'assistenza fiscale dei CAF che sono tenuti a verificare che tutti i documenti siano in regola.

  • E' necessario che un tecnico abilitato, dichiari che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti e che le spese sostenute dal cittadino siano adeguate in relazione agli interventi agevolati. Tale certificazione deve essere inviata esclusivamente in via telematica a ENEA per gli interventi di efficientamento energetico.

I documenti da conservare per ottenere il Superbonus 110% sono:

  • Il cittadino deve conservare le fatture o le ricevute fiscali che accertino le spese sostenute per la realizzazione degli interventi o la ricevuta del bonifico bancario, ovvero del bonifico postale, attraverso il quale è stato effettuato il pagamento.

  • Nel caso in cui i lavori sono effettuati su parti comuni degli edifici bisogna comunque avere la copia della delibera assembleare e della tabella millesimale di ripartizione delle spese. Tale documentazione può essere sostituita dalla certificazione rilasciata dall’amministratore del condominio.

  • Infine, bisogna conservare una copia della certificazione trasmessa ad ENEA per gli interventi di efficientamento energetico.

Una volta spiegato il Superbonus 110%, possiamo concentrarci sul Bonus Caldaia e sulle detrazioni che il cittadino può ottenere.


Se ti interessa saperne di più sul Bonus Caldaia continua a leggere.


Il Bonus Caldaia


Come avevamo accennato, questo articolo si focalizzerà su uno degli interventi trainati, ossia la sostituzione delle proprie caldaie.

Il Superbonus 110% dichiara che i cittadini che sostituiscono o istallano una nuova caldaia a condensazione di classe A con montaggio delle valvole di termoregolazione, hanno diritto al Bonus Caldaia che permette di ottenere una detrazione fiscale al 65%. Mentre, se viene installata una caldaia a condensazione di classe A senza i sistemi di termoregolazione, è prevista una detrazione fiscale del 50%. Per coloro che installano una caldaia di classe B o inferiore, non verrà attivato il Bonus Caldaia e la detrazione sarà pari a zero.


Una volta spiegati sia il Superbonus 110% che il Bonus Caldaia, possiamo affrontare l'ultimo quesito di questo articolo: come funziona la detrazione fiscale prevista dal superbonus 110% e dal bonus caldaia? Ci sono delle alternative?


Ci sono alternative alla detrazione?


I cittadini hanno due alternative alla detrazione

  • Sconto in fattura: l'azienda che effettua il servizio attua uno sconto sull'importo dovuto, pari al corrispettivo stesso. In questo modo, il cittadino non dovrà versare alcuna somma di denaro. Sarà l'azienda che, a quel punto, avrà un credito d'imposta che potrà detrarre dalle tasse oppure potrà cedere a terzi. L'agenzia delle Entrare, fa questo esempio: Nel caso in cui il cittadino sostenga una spesa pari a 30.000 euro alla quale corrisponde una detrazione pari a 33.000 euro (110 per cento), a fronte dello sconto applicato in fattura pari a 30.000 euro, il fornitore maturerà un credito d’imposta pari a 33.000 euro.

  • Cessione di un credito d'imposta: il cittadino può cedere il proprio credito nei confronti dello Stato, corrispondente alla detrazione spettante, ad altri soggetti, ivi inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari, con facoltà di successive cessioni.


Grazie al Superbonus potete cambiare la vostra caldaia gratuitamente. Potete scegliere se usufruire direttamente della detrazione al 110%, pagando meno tasse e recuperando in cinque anni più di quanto avete speso; oppure potete decidere di cedere il credito a terzi, ottenendo subito la liquidità. Avete anche una terza scelta, lo sconto in fattura, in questo modo l'azienda che effettuerà l'intervento non dovrà chiedervi alcun esborso monetario.



Hai domande? Chiamaci allo 0669308712 per ricevere qualsiasi informazione di cui hai bisogno.

#bonuscaldaie110 #superbonus #superbonus110 #caldaie #detrazionifiscali #lavoriacostozero #sostituzionecaldaie #cessionedelcredito #scontoinfattura

15 visualizzazioni0 commenti